Da Newsletter Lepida Dicembre 2014

tetraflex indoorSi è conclusa con successo la sperimentazione dei nuovi apparati e della nuova infrastruttura distribuita della Rete ERretre per le comunicazioni d’emergenza.

Da settembre scorso, nel ferrarese e nel bolognese, sono stati installati all’interno delle aree di proprietà degli Enti Soci Lepida 6 nuovi apparati di test (Stazioni Radio Base allestite con diverse tipologie di carrier, ridondante e non) in modo da costruire un test signifi cativo, e compiuti oltre 250 test per la verifi ca del loro funzionamento. I test, eseguiti con i terminali TETRA dei diversi vendor attualmente presenti in regione, hanno accertato la loro interoperabilità: le funzionalità base legate alle chiamate in fonia e la trasmissione dati sono infatti state mantenute sulla nuova rete di test. I nuovi apparati, collegati nativamente alla Rete Unitaria in fi bra ottica Lepida, permettono di sfruttare la rete IP diffusa capillarmente su tutta la regione, sono semplici da confi gurare, hanno consumi ed ingombri molto inferiori rispetto agli attuali apparati, hanno una maggiore resilienza intrinseca nel singolo apparato e non sono più afferenti a due nodi centrali, hanno una copertura radioelettrica offerta confrontabile con quella degli attuali apparati, sono dotati di strumenti base per il loro monitoraggio e gestione, hanno costi molto competitivi e sono pensati per connettersi anche a smartphone e reti esterne. I nuovi apparati permetteranno inoltre la dismissione di alcuni apparati obsoleti nell’attuale rete, rinegoziare i costi di locazione e facility degli spazi locati nei singoli siti, e darà l’opportunità a lepidaspa di realizzare e personalizzare applicativi in grado di effettuare analisi specifi che sulla nuova rete (traffi co, etc...). Con il 2015 inizia la fase di transizione, che comporta la revisione dell’intera architettura di rete della regione, il trasferimento in nuovi siti di proprietà degli Enti e la sostituzione degli apparati di rete precedenti con quelli nuovi, in un’ottica di integrazione con l’esistente

 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella cookie policy a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare.