27 maggio 2012

Ancora attività sismiche nelle zone Emiliane e la "macchina" della Protezione Civile procede con l'assistenza ad una popolazione di ormai 6.000 persone. Non siamo di fronte alle drammatiche situazioni del sisma abruzzese, perchè i fabbricati hanno in buona parte resistito al collasso limitando così il bilancio delle perdite umane, ma i numeri delle persone da assistere sono elevati. Si attende nelle strutture attrezzate una soluzione per tutte le situazioni, dall'agibilità della propria casa, al riparo sicuro per la notte.

Altre colonne mobili di soccorso in zona, si aggiungono Valle d'Aosta, Piemonte,  Molise.

Molte le installazioni per le telecomunicazioni in campo, alcune facenti parte della dorsale satellitare nazionale SkyPlexNet. Attivate sessioni  con il Centro Regionale e con il nostro mezzo mobile.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella cookie policy a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare.