02 febbraio 2019

L' innalzamento delle temperature, con il conseguente rapido scioglimento della neve in quota e la pioggia diffusa, hanno provocato in data 2 febbraio 2019 una piena di massimo livello nel fiume Reno. La pressione dell'acqua ha causato il cedimento di un argine in destra con il conseguente allagamento di una ampia zona nella bassa bolognese. Diverse famiglie sono state evacuate tra Castel Maggiore e Argelato. Case allagate e famiglie evacuate anche a Borgo Panigale a Bologna.

Al fine di contenere la situazione è stato aperto il Cavo Napoleonico, un opera progettata nell’800 e terminata nel 1964, che funge da scolmatore delle acque del fiume Reno verso il Po

Il 2 febbraio l'idrometro posto sul Reno in località Bonconvento, indica il superamento della soglia di allarme

Idrometri 2 febbraio 2019

L'andamento del livello idrometrico della giornata non lascia dubbi sulla situazione di massima emergenza

livello idrometrico 2 febbraio 2019

ecco le conseguenze:

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella cookie policy a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare.