MTP3250 with headset

 

E' di 140.000 euro l'investimento per potenziare il sistema di comunicazione radio del volontariato di protezione civile Emilia-Romagna.

Il progetto, realizzato da Communications Emergency Rescue per il Centro di Servizi Regionale del Volontariato di Protezione Civile, è entrato nella fase conclusiva che prevede la programmazione e la successiva assegnazione di oltre 250 terminali, che si aggiungono ai circa 500 già in esercizio, nonchè l'upgrade di una BS TETRA rapid deployable di CER.


Nel corso del 2008 la Regione Emilia Romagna aveva posto in esercizio definitivo una rete radio in standard digitale europeo TETRA, denominata ERRETRE,cer tetra
finalizzata alle comunicazioni dei servizi di emergenza come le Polizia Locale, la Sanità e la Protezione Civile. La rete, proprietà di LEPIDA (Società a totale partecipazione regionale, degli enti locali o ad indirizzo pubblico) è stata inizialmente realizzata da infrastruttura SELEX, sostituita recentemente da brand DAMM e attualmente è in grado di offrire una copertura del servizio anche negli ambiti territoriali particolarmente critici. La tecnologia adottata consente la coesistenza dei tre servizi di cui sopra su tre VPN separate che, all’occorrenza, possono essere messe tra loro in collegamento trasversale, funzione particolarmente utile nei contesti di emergenza classificabili di protezione civile.

Rapid Deployable TetraFlexGià dal 2008 il volontariato regionale di protezione civile ha potuto quindi accedere all’infrastruttura in modo gratuito attraverso una certa dotazione di terminali di tipo fisso, veicolare e portatile forniti direttamente dall’Agenzia di Protezione Civile. Al momento i nove Coordinamenti Provinciali, nonché  Associazioni come ANA, ANPAS, CER, FEDERGEV e diversi distaccamenti VVF volontari, possono contare su oltre 500 apparecchiature.

Sempre nel corso del 2008, l’associazione CER - Corpo Emergenza Radioamatori (attualmente CER - Communications Emergency Rescue), aveva portato a termine per la Colonna Mobile Regionale un progetto finalizzato all’adozione di una BS (Base Station) in standard TETRA da impiegare nelle le operazioni esterne al contesto regionale. A questa BS furono assegnati circa 40 terminali, creando così un sistema portatile compatibile con lo standard di LEPIDA, ma da questa tecnicamente ed amministrativamente indipendente.

Con la realizzazione del nuovo progetto di potenziamento, saranno distribuiti sul territorio ulteriori terminali portatili e veicolari. La BS CER sarà invece aggiornata per consentirne l'interconnessione, attraverso tecnologia satellitare, in rete LEPIDA indifferentemente dal territorio di esercizio.

 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella cookie policy a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare.